Rivitalizzarsi con il pino mugo, coccolarsi con la paneterapia, purificarsi con bagni di lana, rigenerare la pelle con la linfa della vite o ancora immergersi nel fieno più profumato per sciogliere le tensioni

Bolzano e dintorni: proposte autunnali per un benessere a km zero

  Turismo d’autore  

La nuova filosofia del benessere si sta orientando sempre più verso trattamenti in grado di sfruttare al meglio la sinergia con il territorio e i suoi prodotti: in questo senso, la proposta wellness dell’area vacanze Bolzano Vigneti e Dolomiti è più che mai al passo con i tempi. Le materie prime del posto, dal pino mugo alla linfa di vite, dalla rosa canina alle bacche di ginepro, sono la base per trattamenti piacevoli e cosmetici molto efficaci, che coniugano innovazione e recupero delle tradizioni. La remise en forme autunnale diventa così il modo per liberarsi dalle tossine, rivitalizzare la pelle o curare i dolori muscolari. La natura incontaminata, l’aria pura di montagna, gli incantevoli hotel e masi completano l’opera.

Energia con i bagni al pino mugo e purificazione con la lana di pecora. Poi relax con la paneterapia e i trattamenti pre-maman. Dagli aghi di pinus sarentensis - o pino mugo della Val Sarentino - si estrae un olio unico, dal profumo resinoso e balsamico, conosciuto in valle come “l’olio benedetto” per i suoi molteplici effetti: è un rivitalizzante naturale e favorisce la circolazione. Oggi quest’antico rimedio casalingo, estratto secondo i tradizionali metodi di distillazione, viene ampiamente sfruttato nelle SPA della zona, sia come olio puro che come base per creme e lozioni. Trehs è l’azienda locale che ha dato un marchio “riconoscibile” al pinus sarentensis e i suoi prodotti sono presenti in moltissimi alberghi e istituti di bellezza; inoltre, per chi vuole saperne di più, a Sarentino c’è il garni Reischnhitt: nella distilleria di casa si possono scoprire tutti i segreti della distillazione a vapore e poi provare il Bagno Originale di Pino Mugo Sarentino, trattamento durante il quale l’ospite, steso su un lettino, viene letteralmente ricoperto di trucioli riscaldati.

Altrettanto unica, ed introvabile altrove, è la paneterapia: per provarla bisogna andare sull’Altipiano del Renon, a Collalbo, più precisamente al Waldhotel Tann. Qui, in una caratteristica saletta, si trova un vero e proprio forno di pietra dove vengono cotti, ogni mattina, tanti tipi di pane, molti dei quali a base di farine integrali o arricchiti con semi. Al pomeriggio gli ospiti sono invitati a rilassarsi sulle poltrone intorno al forno, leggermente intiepidito: questo permette di sfruttare i benefici del calore (ideale per curare reumatismi e contratture muscolari), ma anche di respirare l’aria carica di enzimi, in grado di riattivare il metabolismo e regalare un profondo - quasi ancestrale - senso di pace. Bastano trenta minuti per sentirsi rigenerati e coccolati dal profumo “buono” del pane (lo stesso che sarà poi servito alla sera per cena, naturalmente). Ma il Waldhotel Tann propone anche soggiorni su misura per le future mamme: colazioni nutrienti, pasti leggeri e sani, fino a un vero e proprio rituale di bellezza, con trattamenti per viso e corpo pensati proprio per questo delicato periodo, e infine riposo nella “stanza del silenzio”.

E dopo i trucioli e il pane, si scopre anche la lana: al maso Weidacherhof (Collalbo/Renon) propongono un “bagno” in quella di pecora, eccezionale rimedio per ridare energia al corpo, riattivare il microcircolo e depurarsi attraverso la sudorazione. E naturalmente la materia prima arriva rigorosamente dalle pecore allevate nel maso stesso. Infine non si possono non citare i bagni di fieno: una pratica antica, tornata di gran moda e proposta da molti hotel della zona. Anche in questo caso la differenza sta tutta nella materia prima: è risaputo infatti che il fieno dei masi dalta montagna, tra i 1.500 e i 2.000 metri, è di particolare qualità, uno straordinario mix di erbe dalle proprietà curative e fiori profumati.

E per prolungare i benefici anche a casa, ci sono i nuovissimi cosmetici con estratti di rosa canina, bacche di ginepro e linfa di vite. Lo straordinario patrimonio di conoscenze sui rimedi naturali e sui “tesori” racchiusi nelle erbe alpine fa sì che - ancora oggi - il benessere sia più che mai espressione del territorio. Una filosofia sposata appieno anche dal Waldhotel Tann, che propone una nuovissima linea di cosmetici. Realizzati in collaborazione con l’azienda austriaca Alpienne, nota per la sua produzione 100% bio, i prodotti Tann sfruttano i principi attivi della rosa canina e delle bacche di ginepro: con la prima, ricchissima di vitamina C e licopene, è stata creata una lozione corpo che stimola e tonifica la pelle, grazie anche all’aggiunta della calendula. Mentre è a base di ginepro ed estratti di mora il trattamento Hair&Body, che ha un’azione rigenerante, purificante e disinfettante, perfetto dunque anche per i capelli.

Ma lungo la Strada del Vino dell’Alto Adige, l’altra protagonista del wellness non poteva che essere la vite. Ad esempio la Tenuta Manincor, a Caldaro, insieme a Trehs ha recentemente creato Aqua Vinea Nobilis, una linea di cosmetici per viso e corpo che nasce proprio dai vigneti di proprietà, rigorosamente coltivati secondo i criteri della biodinamica: principio attivo è la linfa (il “pianto della vite”) che fuoriesce dai tagli dopo la potatura, ricchissima di minerali e antiossidanti. Dagli acini di Gewürztraminer, Schiava e Lagrein (delle colline di Caldaro) nasce invece la linea vinPELLIS: dalla buccia dell’uva si estrae infatti il resveratrolo, un potente antiage. Per provarli bisogna andare alla Bellavita Beautyfarm dell’hotel Jagdhof Torgglhaus, naturalmente a Caldaro.

Ma il benessere arriva anche da quello che si mangia (e si beve): non si può quindi non parlare dell’altro frutto più celebre di questo territorio, ovvero la mela. Sul Renon, ad Auna di Sotto, un piccolo produttore propone succhi per veri buongustai: nel maso frutticolo Troidner, Thomas Kohl seleziona le sue mele per creare succhi monovarietali, ovvero espressione di una singola varietà di frutto. Ma nell’annesso negozietto si possono acquistare anche i succhi Gourmet+, originali mix tra succo di mela e frutta, o verdura, fresca.

Alloggi: Garni Reischnhitt/Benessere Alpino Eschgfeller - Boscoriva 17 - Sarentino - tel. 0471 625138 - www.benesserealpino.net; Waldhotel Tann - via Tann 22 - Collabo/Renon - tel. 0471 356264 - www.tann.it; Maso Weidacherhof - via Viehweider 1 – Collalbo/Renon - tel. 0471 356691 - www.weidacherhof.com; Hotel Jagdhof Torgglhaus - piazza Maria von Buol 5 - Caldaro - tel. 0471 963421 - www.torgglkeller.com.

Aziende: Thres - via Reinswald 87 - Val Sarentino - tel. 0471 625521 - www.trehs.com; Manincor - San Giuseppe al Lago 4 - Caldaro - tel. 0471 960230 - www.manincor.com; Kohl - Obsthof Troidner - via Principale 35 - Auna di Sotto/Renon - tel. 0471 359442 - www.kohl.bz.it.

Info: Consorzio Turistico Bolzano Vigneti e Dolomiti - Via Pillhof 1, 39057, Frangarto (Bolzano) - Tel. 0471 633 488 - Fax 0471 633 367 - info@bolzanodintorni.info - www.bolzanodintorni.info.

 Versione stampabile




Torna