La cittadina di Bled si trova ai margini del Parco nazionale del Triglav ed è un punto di partenza ideale per visitare le meraviglie naturali che offre il parco. Un gioiello tra le montagne, Bled e il suo lago affascinano anche il visitatore più esigente

Bled: la cittadina, il lago e l´unica isola slovena

  Turismo d’autore  

La Slovenia, situata tra le Alpi e l’Adriatico, dove dalle splendide cime innevate delle Alpi Giulie si giunge in poco tempo sulla costa, riserva ai suoi visitatori emozioni a non finire e intense sensazioni: tanto verde, vallate, foreste secolari, vigneti, affascinanti e misteriose grotte del Carso, numerosi monumenti, città d’arte e castelli, testimonianza di una storia millenaria. Ad ovest sembra di essere ancora in Italia, con il clima mediterraneo e l’atmosfera veneziana che si respira nelle città, a nord sembra di vivere in una continuazione dell’Austria, con cascate di gerani e petunie dai balconi di legno delle grandi fattorie e, a est, lunghe distese di vigneti e la pianura lungo il corso del fiume Mura ricordano, invece, la vicina puszta ungherese. Un paese dove rigenerarsi e rilassarsi anche grazie a moderni centri termali che offrono trattamenti e programmi all’avanguardia.

Una delle località della Slovenia più decantate da letterati, artisti, personaggi storici è il lago Bled. Forse colui che è riuscito a coglierne meglio lo spirito fu France Prešeren: Di Carniola provincia, posti belli son tanti, ma nessun così degno da portar sul viso il volto del paridiso. Bled è un luogo di incontro ideale, con una natura senza eguali. Unisce all’incanto della montagna il fascino della storia e i piaceri delle terme e del golf, con eventi durante tutto l’anno, alberghi in stile Belle Epoque perfettamente restaurati e moderne strutture ricettive attrezzate per ospitare la clientela business più esigente.

Al centro del lago c’è la deliziosa isoletta, abitata fin dalla preistoria e luogo sacro per gli antichi popoli slavi, che può essere raggiunta a bordo di un’imbarcazione tradizionale, la pletna. A strapiombo sul lago, su uno sperone di roccia alto 139 metri, troneggia Blejski grad. Le prime notizie sul castello risalgono al 1004, l’anno in cui Enrico II attribuì la cittadella ai vescovi di Bressanone ai quali rimase fino al 1849, quando fu venduto al proprietario delle Ferriere di Jesenice. Oggi la roccaforte è di proprietà dello Stato Sloveno. Nel Museo del Castello, all’interno della rocca sono esposti reperti di antichi tumuli slavi, fra cui armi ed utensili. Di grande bellezza è la cappella del cortile superiore, con affreschi risalenti al 1700.

La fama internazionale di Bled è dovuta anche all’apertura del centro climatico, fondata dal medico svizzero Arnold Rikli. Da questa tradizione centennale è nato il centro diagnostico per i manager più famoso della Slovenia E, a seguito della scoperta dell’acqua termale nacque anche un lussuoso centro termale. Oggi i benefici delle acque termali si possono ritrovare nelle piscine dell’elegante e tradizionale Grand Hotel Toplice, situato sulle sponde del lago, del rinnovato Hotel Park, con il centro massaggi tailandesi, e del moderno Hotel Golf, il maggior centro congressuale e centro wellness della regione (www.hotelibled.com). Oppure nell’Albergo Triglav, situato a 200 metri dal lago, 1.500 dal centro di Bled e 200 dalla stazione ferroviaria, con 22 camere tutte arredate con stile (www.hoteltriglavbled.si). Nei dintorni di Bled si possono trovare, anche, sistemazioni più informali come agriturismi o campeggi.

Bled è un luogo dalla bellezza fatata che lascia sempre incantati, in ogni stagione. Nella stagione più fredda si possono fare rinvigorenti passeggiate lungo il lago ghiacciato e, a volte, tempo permettendo, si può andare a piedi fino all’isoletta, pattinare sul ghiaccio oppure giocare a curling nel Palazzo del ghiaccio oltre che le corse sugli sci, nei tracciati che girano intorno alla città. Assolutamente da non perdere lo sci notturno nel centro, sul campo da sci Straa. D’estate, invece, Bled si trasforma in un luogo dove concedersi momenti di puro relax o per trascorrere delle vacanze attive: si può andare in bici, fare escursioni, equitazione, andare in canoa o fare un rinfrescante bagno nel lago che non è mai particolarmente freddo per poi stendersi a prendere il sole.

Indimenticabili poi le emozioni provocate dai coloriti costumi folcloristici indossati alle feste popolari, il luccichio delle lanterne sul lago durante le tradizionali giornate di Bled oppure il mitico etno festival Okarina, che ogni anno risveglia la sua musica, riveste l’atmosfera del paesino con dolci melodie, canti e balli per dare libertà di esprimersi alla musica, regina delle arti e avvicinare la cultura al mondo naturale.

A Bled si può arrivare anche con la Transalpina, la linea ferroviaria che da oltre 100 anni unisce Italia e Slovenia. Inaugurata ufficialmente il 19 luglio 1906, la Transalpina nacque per collegare Vienna e l’Europa Centrale alle regioni adriatiche dell’Impero Astro Ungarico ed in particolare al porto di Trieste ed oggi rinasce come ferrovia turistica che permette di scoprire gli incantevoli paesaggi della Slovenia. Ogni seconda domenica, dal 1° maggio al 15 settembre, infatti, si può partire il mattino presto da Nova Gorica con un treno storico trainato da una locomotiva a vapore e si percorre il tratto che costeggia l’Isonzo e la Sava con le loro meravigliose acque smeraldo, passando sul ponte di Salcano, la cui arcata in pietra di 85 metri è ancora oggi la più grande al mondo, e nella galleria di Piedicolle, vero e proprio traforo alpino sotto le Alpi Giulie, lunga 6327 metri, per poi raggiungere la stazione di Bled. Da qui ci si trasferisce in pullman per una visita guidata al castello e godersi lo splendore del lago. Dopo il pranzo in un ristorante sul lago si visitano la cittadina ed il lago. Nel pomeriggio partenza per il viaggio di ritorno a Nova Gorica. (Agenzia viaggi Club - Postaja 11 - 5216 Most na Soèi - tel: 00386(0)53813050 - club.ta@siol.net).

Anche lo Stato ha scelto Bled per ospitare i più importanti eventi e summit politici internazionali. La residenza di Vila Bled, ad esempio, era il posto preferito del presidente jugoslavo Tito per ricevere gli ospiti più importanti, come Burton, Elisabeth Taylor, Helmut Kohl ...

Per maggiori informazioni: Direzione per il Turismo Bled - Cesta svobode 11, SI-4260, Bled - Tel. +3864/5780500 - Fax +3864/5780501 - www.bled.si - info@dzt.bled.si; Ente del Turismo Sloveno – Galleria Buenos Aires, 1, 20124, Milano – tel 0229511187 - fax 0229514071 – www.slovenia.infoinfo@slovenia-tourism.it.

 Versione stampabile




Torna