A Lisbona, all’Hotel As Janelas Verdes di Heritage Hotels, in Polonia nelle Miniere di Argento di Tarnowskie Góry, Unesco, con Visit The Usa per il proibizionismo, a Salisburgo e Salisburghese, a Werfenweng perla della Alpi

Spigolature dal mondo

  Turismo d’autore  

Scoprire Lisbona sulle tracce di libri e film

Visitare luoghi amati da famosi scrittori o scenari di indimenticabili opere cinematografiche

La capitale portoghese è dotata di un fascino unico, immortalato nelle pagine di scrittori che la amarono, da Fernando Pessoa a Antonio Tabucchi e José Saramago, e dalle immagini di film spesso tratti dai loro libri. Letteratura e cinema diventano così delle esclusive guide della città. Gli alberghi del circuito Heritage sono piccoli gioielli nei quali si respira il fascino della capitale del fado ed è forte la sensazione di essere protagonisti dei libri e dei film ambientati a Lisbona: cinque boutique hotel dislocati nelle zone centrali della città ma ognuno diverso dall’altro, offrono la possibilità di scegliere fra stili e quartieri differenti: alcuni ricavati da vecchie case e piccoli edifici storici, altri più moderni. Con un soggiorno minimo di due notti, gli Heritage Hotels offrono ai clienti l’entrata gratuita in tutti i Musei della città.

Lisbon Story di Wim Wenders, del 1994, è senz’altro il film più famoso su Lisbona, anche per la meravigliosa colonna sonora dei Madredeus, ma non è il solo. Due libri di Antonio Tabucchi, appassionato del Portogallo, sono stati tradotti in film: il famoso Sostiene Pereira nel 1996 da Roberto Faenza e il meno noto e più cupo Il filo dell’orizzonte da Fernando Lopes nel 1993. Altri film: Dans la ville blanche, Il fantasma, Il triangolo circolare, Treno di notte per Lisbona, La vita è bella. Per scoprire Lisbona e la sua anima, un modo molto interessante e curioso, non solo per appassionati cinefili, è quello di seguire il fil rouge del cinema.

L’Hotel As Janelas Verdes (le finestre verdi) è un vero e proprio scenario di un romanzo: un hotel in riva al fiume Tago installato in un palazzetto del XVIII secolo, a due passi dal Museo Nazionale di Arte Antica. Qui soggiornò lo scrittore Eça de Queirós, quando scrisse il suo libro “Os Majas”. As Janelas Verdes è dotato di una bella biblioteca con terrazza affacciata sul fiume, luogo ideale per leggere alcune delle pagine più belle proprio dove il romanzo è nato.

www.heritage.pt

In Polonia le Miniere di Argento a Tarnowskie Góry: patrimonio Unesco

Un’ottima notizia dalla 41° sessione dell’UNESCO, per la capitale turistica della regione della Slesia Alta, Tarnowskie Gory! La storica Miniera di piombo, argento e zinco di Tarnowskie Góry, insieme al suo sistema sotterraneo di gestione delle acque, è stata inserita nella lista UNESCO come Patrimonio Mondiale, diventando così il 15° sito polacco iscritto alla prestigiosa lista.

In particolar modo, il complesso minerario di Tarnowskie Gory iscritto alla lista UNESCO conta 26 siti che si uniscono in un unico percorso esteso a Tarnowskie Góry, Bytom e Zbrosławice e un sofisticato sistema di gestione delle acque, il più grande sistema di questo tipo al mondo.

La Miniera è accessibile per essere visitata da turisti. Il percorso turistico si snoda a 40 m sottoterra, è lungo 1,7 km. L’accesso è consentito solo con la guida, il tour dura 90 minuti. Poiché tutto l’anno vi è una temperatura di c.a 10 °C, si consigliano indumenti caldi e scarpe comode. Le guide sono disponibili solo in inglese, tedesco, russo e francese.

Oltre all’itinerario sotterraneo, è visitabile anche il Museo all’aperto delle Macchine a Vapore.

http://www.kopalniasrebra.pl/EN/

Salisburgo: novità e nuovi trend

Da un secolo, il capoluogo del Land salisburghese è il palcoscenico di opere liriche, concerti di musica classica e spettacoli teatrali e nel 2020 lo sarà in modo particolare, con mostre ed eventi speciali in tutto il centro storico, spettacoli di prosa, letture e matinée mozartiane.

Scegliendo Salisburgo, e il suo centro storico patrimonio dell’Unesco, come punto di partenza, è possibile esplorare il Salisburghese, land che spicca per i suoi paesaggi mozzafiato e la bellezza della sua varietà naturalistica.

A pochi chilometri dal capoluogo infatti, turisti e visitatori possono visitare il villaggio di Werfenweng, autentica perla della Alpi, che rispetta l’ambiente permettendo il transito a solo veicoli elettrici. Qui si promuove la mobilità dolce e il turismo lento con e-bike, mountain bike elettriche e biciclette con pedalata assistita per esplorare il territorio lontano dallo stress in modalità green, immersi nella natura incontaminata.

Il villaggio di Werfenweg fa parte di Alpine Pearl, un network che riunisce 23 villaggi in Austria, Italia, Germania, Slovenia e Svizzera che offrono la possibilità di muoversi senza auto con l’utilizzo dei mezzi pubblici locali. Nel Salisburghese anche il villaggio di Neukirchen am Großvenediger rientra negli Alpine Pearl: qui turisti e visitatori hanno l’opportunità di esplorare le meraviglie naturalistiche del Parco Nazionale Alti Tauri, respirare aria pura e vivere una vacanza con la coscienza pulita, che rispetta l’ambiente.

www.salisburghese.com

Con Visit The Usa uno degli eventi imperdibili del 2020.

Dal 400° anniversario del viaggio di Mayflower al centenario del 19° emendamento che riconosce il diritto di voto alle donne, passando per quartieri emergenti, aperture alberghiere e nuove esperienze da non perdere, Visit The USA alza il sipario sugli appuntamenti più attesi del 2020 che offrono tanti motivi in più per pianificare una vacanza negli Stati Uniti.

Non tutti sanno che nel 2020 ricorrono i 100 anni dall’introduzione del proibizionismo, il periodo durato da gennaio 2020 a dicembre 1933, in cui venne vietata la vendita e l’importazione di bevande alcoliche con l’obiettivo di ridurre l’attività criminale. In realtà in questi anni si sono diffuse la distillazione e la vendita illegale di alcool. Sebbene i cocktail non siano stati inventati in questo periodo, hanno sperimentato un picco di creatività quando i bar clandestini hanno iniziato ad offrire “mixed drinks” per mascherare il sapore di alcol. Alcuni cocktail diffusi ai tempi del proibizionismo sono ancora oggi molto popolari, come il Whiskey Sour, il Mint julep e il Tom Collins. Oggi, la scena degli speakeasy negli Stati Uniti è fiorente, con molti dei migliori bar del paese nascosti dietro porte segrete, librerie e tende. Ma invece di servire gin illegale, i visitatori possono aspettarsi alcuni dei cocktail più innovativi del paese, in ambienti super cool. Oltre ai bar clandestini, il Mob Museum di Las Vegas racconta la storia dell'era del Proibizionismo, mentre Savannah, in Georgia, ospita l’unico museo del proibizionismo del Paese.

www.visittheusa.com

Franca Dell’Arciprete

 Versione stampabile




Torna