In scena la Compagnia Artemis Danza di Monica Casadei

Milano, Teatro Menotti: Danza d’autore

  Cultura e società  

Il progetto triennale del Teatro Menotti dedicato alla danza contemporanea italiana quest’anno punta l’attenzione sul focus dedicato alla Compagnia Artemis Danza di Monica Casadei, una delle nostre coreografe più rappresentate all’estero, proprio per la sua originale visione poetica, che intesse la tradizione e il mito con un rivoluzionario utilizzo del linguaggio del corpo e della musica.

La compagnia, che vanta co-produzioni e partecipazioni con le maggiori istituzioni nazionali ed internazionali, presenta per la prima volta a Milano due appuntamenti: "Traviata" (dal 28 al 30 novembre), primo capitolo del progetto di Monica Casadei dedicato a Giuseppe Verdi, che traduce nel linguaggio della danza il melodramma più celebre del grande maestro di Busseto, e "Tosca X" (dall’1 al 3 dicembre), in cui la coreografa esplora l’universo pucciniano, interpretando la celeberrima opera lirica con segno impetuoso ed empatia intellettuale.

Dal 28 al 30 novembre, dunque, la Compagnia Artemis Danza/Monica Casadei con la Fondazione Teatro Comunale di Ferrara ed con il contributo di Ministero per i Beni e le Attività Culturali, Regione Emilia Romagna-Assessorato alla Cultura, Provincia e Comune di Parma presentano, in prima milanese ”Traviata”: coreografia, regia, scene, luci e costumi di Monica Casadei, assistente alla coreografia Elena Bertuzzi, musiche di Giuseppe Verdi, elaborazione musicale di Luca Vianini e drammaturgia musicale di Alessandro Taverna.

In scena vedremo una Traviata letta dal punto di vista di Violetta. Violetta, appunto, contro tutti. Violetta al centro di una società maschilista espressa da un coro in nero. Violetta moltiplicata in tanti elementi femminili, in tanti spaccati di cuore. Violetta disprezzata, che anela, pur malata, pur cortigiana, a qualcosa di puro. Violetta contro cui si scagliano le regole borghesi espresse dal padre di Alfredo, Giorgio Germont, emblema di una società dalla morale malsana. Una società in cui per certi versi si rispecchia a distanza anche la nostra. Ed ecco Violetta in mezzo a altre Violette, gonna bianca, gonna della festa, gonna del libiam, ma anche del dolore, di un assolo danzato di schiena, in cui assolo significa solitudine, viaggio verso la morte, cammino verso il proprio funerale: e intanto ascoltiamo l’addio, del passato …

Dall’1 al 3 dicembre, invece, la Compagnia Artemis Danza/Monica Casadei in coproduzione con Lugo Opera Festival, Festival La Versiliana e in collaborazione con il Teatro Comunale di Bologna, AMAT & Teatro dell’Aquila/Comune di Fermo e con il contributo di Ministero per i Beni e le Attività Culturali, Regione Emilia Romagna-Assessorato alla Cultura, Provincia di Parma presenta, in prima nazionale “Tosca X" con la coreografia, regia, luci, scene e costumi di Monica Casadei, la musica di Giacomo Puccini, l’elaborazione musicale di Luca Vianini, assistente alle coreografie Camilla Negri

Con "Tosca X" Monica Casadei esplora l’universo pucciniano interpretando la celeberrima opera lirica con segno impetuoso ed empatia intellettuale. Le accentazioni del secondo atto, che resta il nucleo della pièce, in particolare, interessano Monica Casadei, per il côté musicale e per il fiume di dramma e sadismo che ne scaturisce. L’elaborazione della partitura originale con l’inserimento di tracce contemporanee e soprattutto con la reiterazione di parole significanti del libretto origina una vera e propria drammaturgia musicale. Su questo appassionante tappeto sonoro si impongono con forza i protagonisti, Tosca, Scarpia, che, per la prima volta, in Monica Casadei sono identificati come personaggi riconoscibili.

Info, prenotazioni: Teatro Menotti - Via Ciro Menotti 11, Milano - tel. 02 36592544 - biglietteria@tieffeteatro.it - www.teatromenotti.org

 Versione stampabile




Torna