Una nuova tecnica di lifting non chirurgico mediante l’impianto di fili sottocutanei

Dott.ssa Clara Rigo: specialista in dermatologia Verona-Milano

  Bellezza e Benessere  

JBP V-LIFT è una nuova tecnica per il trattamento dei cedimenti della cute del viso e del collo, fenomeni che si producono nel corso degli anni per effetto gravitazionale e per l’usura dei tessuti, in particolare il collagene e l’elastina. La forma naturale del viso nei soggetti giovani e’ paragonabile ad una ”V“, ma quando il volto invecchia si crea il processo inverso dando origine ad una ”V rovesciata“, più simile ad una “A”. Infatti molte persone tentano di combattere questo fenomeno facendosi riempire con delle quantità di prodotti questi rilassamenti, con il risultato che il più delle volte si viene a creare una forma innaturale del viso che diventa quadrato, o rotondo “ tipo faccione”.

I sistemi che la medicina e la chirurgia estetica offrono per intervenire e creare un processo di risollevamento dei tessuti sono il lifting chirurgico e altri non-chirurgici.

Tra questi ultimi c’è questa nuova tecnica che utilizza fili totalmente riassorbibili senza ancoraggio tali da produrre un lifting biologico, in pratica l’organismo viene auto indotto a produrre delle fibre collagene localizzate solo intorno all’introduzione dei fili, in modo da dare un’impalcatura sottocutanea atta a contrastare il fenomeno di scivolamento verso il basso dei tessuti.

Non necessita di punti di sutura e il suo meccanismo è esclusivamente biologico e fisiologico.

Già da anni si parla di fili di sospensione per rialzare i tessuti, quelli usati fino ad ora, pero’, non erano totalmente riassorbibili, necessitavano di ancoraggio, presentavano coni o spinette che potevano creare una certa irritazione o micro-lesioni nelle strutture sottocutanee, se non anche vere e proprie allergie .

A differenza di altri fili che vengono ancorati e creano tensioni e arricciamento dei tessuti, qui non si hanno artefatti e quindi non si verifica un effetto di trazione meccanica.

Quando il filo è completamente riassorbito, la pelle risulta più tonica ed elastica e con un effetto di riempimento e risollevamento della zona impiantata.

Alla fine della seduta non vi è nessun effetto collaterale, la paziente puo’ riprendere la sua attività e può utilizzare anche il make-up.

Per ultimo si può segnalare che il JBP-LIFT è una terapia alternativa, non invasiva che oltre al viso e al collo può essere applicata anche in altre zone del corpo come le braccia, l’interno cosce, i glutei, le ginocchia, i gomiti.

 Versione stampabile




Torna