Oltre 180 le richieste di partecipazione da gelatieri di tutto il mondo per la quinta edizione del Festival Internazionale del Gelato Artigianale di Cefalù. Inevitabile quest’anno un incremento degli stand che, dal 15 al 18 settembre, ospiteranno ben 35 gusti di gelato artigianale lungo il Corso principale della cittadina madonita e nel lungomare. Soltanto 35 eccellenze del panorama internazionale saranno selezionate in questi giorni per far parte della quinta edizione. Cinque in più, rispetto allo scorso anno.

Tra gli stand anche uno per celiaci, uno di gelato biologico e uno di gelato all’azoto.

Si parlerà di gelato a 360 gradi, ripercorrendo la storia con mostre, rappresentazioni, foto e video.

Per far si che tutti i 35 gelatieri possano produrre le loro creazioni nel contesto ideale, Carpigiani, sponsor dell’evento, allestirà un grande laboratorio di produzione nella Corte delle Stelle di Cefalù. Sul palcoscenico di uno degli scorci più suggestivi d’Italia saranno messe a disposizione le più innovative macchine per la produzione del gelato artigianale: mantecatori, pastorizzatori e turbomixer firmati Carpigiani, e inoltre vetrine di design, mega-schermi, telecamere e molte altre sorprese. Sabato mattina i più curiosi potranno effettuare un tour del laboratorio con il direttore tecnico, Antonio Cappadonia, che mostrerà i gelatieri all’opera.

Sponsor anche Iavazzo s.r.l. azienda a conduzione familiare nata nel 1963 a Sant’Antimo (NA) che fornirà i mini cono Chèry  per le degustazioni e IFI azienda di Tavullia leader nel panorama internazionale che porterà a Cefalù tre vetrine rotonde e rotanti. Tonda è la prima e unica realtà delle vetrine rotonde e rotanti della storia, nata dal sogno di un imprenditore, Gianfranco Tonti, che ha voluto unire la conservazione dei pozzetti alla bellezza delle vetrine espositive. Tonda è ambasciatrice del made in Italy nel mondo con la Collezione Farnesina Design del Ministero degli Esteri (fino al 3 settembre in mostra al Museo dell’Ara Pacis a Roma) e, tra i tanti riconoscimenti, è stata premiata con la Segnalazione Compasso d’Oro ADI.

Nel corso delle quattro giornate, poi, si tratteranno temi attuali di medicina e salute di turismo e gastronomia. Ci sarà un laboratorio sul gelato gastronomico e uno sulle diverse forme di gelato compresi i pezzi duri, per seguire i trend evolutivi. Nell’era della scienza, si palerà anche dell’arte dei bilanciamenti, grandi nomi del mondo del gelato sveleranno alcuni segreti sull’importanza di un gelato ben bilanciato.

Inoltre ogni giorno si potrà partecipare alle esclusive lezioni della Carpigiani Gelato University, che trasferirà la sua aula magna nel centro di Cefalù per illustrare al pubblico come passare “dalla frutta fresca allo sherbeth”  in gelateria. La Scuola di Gelateria più prestigiosa del mondo, fondata nel 2003 ad Anzola dell’Emilia (Bologna), terrà cicli continui di mini-sessioni di 45 minuti studiate ad hoc per il grande pubblico, al fine di svelare ai visitatori del Sherbeth Festival alcuni segreti del gelato artigianale, in un momento in cui questo alimento è al centro dell’interesse internazionale. La partecipazione agli incontri è gratuita: 80 partecipanti a sessione con maestri in lingua italiana e/o inglese, guidati da Roberto Fiorino, Maestro d’eccezione della Carpigiani Gelato University, vedranno svelati gli ingredienti che stanno dentro al gelato artigianale, le sane e saporite proprietà dei sorbetti, le origini e l’evoluzione del "dolce ghiacciato" e le nozioni base per una bilanciatura, mantecazione, pastorizzazione e conservazione di successo. 

Info e prenotazioni: www.sherbethfestival.it.

 Versione stampabile




Torna