FOCUS ON LINE - RIVISTA N° 4, 6 aprile 2021

Turismo d’autore, In Europa

Viaggi in famiglia
In Danimarca, a Odense per il Museo di Hans Christian Andersen, nelle Valli di Lanzo a Usseglio, in Austria, al Bio-hotel Stanglwirt, a Kitzbühel

In Danimarca a Odense un nuovo museo per celebrare Hans Christian Andersen

Hans Christian Andersen è noto a tutti come uno degli autori più letti di tutti i tempi, ammirato in tutto il mondo per i suoi bellissimi racconti. Nella sua città natale Odense le sue storie animeranno un museo di nuova concezione.

La mission del museo è di dare forma all’universo letterario di Andersen, offrendo un’esperienza di visita completa in cui architettura, suono, luce e un flusso di immagini creano nuove occasioni di interazione tra i singoli visitatori e le fiabe di Andersen.

I meccanismi narrativi dello stesso Andersen sono utilizzati come punto di partenza per la creazione degli spazi - dal giardino, alla casa, alla mostra - e lo stesso spirito guiderà la scelta dei numerosi contributi artistici che faranno parte del museo.

In quest’ottica, il nuovo museo ospiterà spazi dedicati alla ricerca dello stupore, dell'immaginazione e delle avventure magiche, per stimolare la riflessione e la ricerca di nuove prospettive su sé stessi, sulla natura e sulla società nei visitatori di tutte le età che ogni anno arrivano da ogni angolo della Danimarca e del mondo per visitare la casa natale dello scrittore, anch’essa parte del nuovo museo.

Come parte del processo di progettazione, Kengo Kuma ha trovato ispirazione nella fiaba di Andersen L’acciarino magico, dove un albero dà accesso a un mondo sotterraneo, aprendo magicamente nuove prospettive di fronte al protagonista.

Il museo si sviluppa su un’area di 5600 m2 e comprende una casa dedicata ai bambini e un museo sotterraneo che si intreccia con un giardino dalle atmosfere fiabesche.

L’ambizioso progetto, che è stato realizzato grazie al cospicuo contributo della Fondazione A.P. Møller.

https://www.visitdenmark.it

Ciaspolate con tutta la famiglia nelle Valli di Lanzo piemontesi

Nell’area della Città metropolitana di Torino ci sono valli montane ancora incontaminate.

A soli 60 chilometri dal capoluogo si aprono le Valli di Lanzo, le più occidentali, al confine con la Francia, collocate esattamente nelle Alpi Graie piemontesi.

Qui la montagna ha mantenuto inalterato il suo fascino aspro e selvaggio: aria di alta montagna tersa e ossigenata, scorci intatti e paradisi incontaminati, soprattutto nelle zone meno battute.

Tra questi angoli c’è Usseglio, un paesino pittoresco posto esattamente nella valle di Viù, una delle tre valli del comprensorio.

Sorge a 1200 metri, ai confini alpini con la Francia, in un ampio pianoro sovrastato da boschi di faggio e contornato dai monti, molti dei quali superano i 3000 metri.

A Usseglio, borgo certificato con la Bandiera Arancione del Touring Club Italiano,

si possono praticare le simpatiche ciaspolate, in tutta sicurezza e in compagnia, anche guidate da Guide Ambientali Escursionistiche.

Bellissima la ciaspolata Le Masche, dove i bambini rimarranno incantati dal racconto delle masche, o streghe, che secondo la leggenda, abitavano qui, vicino al “Piss Midaj”.

E poiché il territorio è punteggiato anche da mulini storici in pietra, la famiglia in vacanza potrà mettere in agenda le Valli di Lanzo e Usseglio come meta anche per le stagioni più calde.

Sempre in primavera estate, si può godere Il Bosco - Museo per tutti: il Comune di Usseglio ha sviluppato, grazie al contributo del GAL derivante da fondi europei, una rete di sentieri attrezzata.

www.turismousseglio.it

www.vallidilanzo.info

www.turismotorino.org

In Austria il Bio-hotel Stanglwirt di Kitzbühel

Una vacanza in una fattoria biologica con hotel di lusso annesso.

Un borgo dalle mille meraviglie alle porte di Kitzbühel e poche ore dall’Italia.

Qui, dove il distanziamento da sempre è del tutto naturale, ci si immerge in un'esperienza eco-luxury alpina che tocca tutti e cinque i sensi e riesce a esaudire ciascuna passione. Tutto è possibile, ai massimi livelli.

I numeri, infatti, parlano chiaro: 6 stuben destinate ai piaceri del palato con materie prime tutte a filiera cortissima e in gran parte di propria produzione, 12.000 mq di benessere di cui 1000 per i più piccoli, una fattoria-parco giochi per i bambini e un’area palestra super-attrezzata con oltre 20 mq per ogni singolo ospite non lasciano dubbi.

Lo Stanglwirt è il primo e unico hotel dell’Austria pluripremiato, insignito del titolo "World's Best Wellness Spa" da World Boutique Hotel Awards e vincitore nella categoria "Best Service" per i Wellness Heaven Awards.

Bio-hotel certificato dal 1980, lo Stanglwirt quando ancora non faceva notizia, nelle sue scelte ha anticipato tendenze e impostazioni green utilizzando al 100% energia pulita.

Le famiglie hanno a disposizione un grande spazio con oltre 1000 mq di specchi d’acqua, uno scivolo di 180 metri e un gigantesco schermo per guardare film d’animazione giocando nell’acqua.

I più piccoli hanno la possibilità di accedere al “Kinderbauernhof” ovvero la fattoria dedicata ai bambini dai 3 anni in poi dove i bimbi sono guidati dallo staff di animazione alla scoperta di un programma fitto di attività, laboratori, atelier e passeggiate. A disposizione dei bambini c’è anche un’intera Fattoria con un grande fienile dove saltare e accoccolarsi tra il profumo di erba tagliata e poi, coniglietti da coccolare, pecore a cui dar da mangiare. D’estate c’è anche un piccolo orto di cui si prendono cura i ragazzi e accanto un parco giochi tra gli alberi con scivoli, casette sospese e altalene.

www.stanglwirt.com

Cavoli a Merenda Kids

Vanessa, proprietaria di Cavoli a Merenda e madre di tre figli, decide di trasmettere loro l’arte e i valori della sua passione, la cucina.

Grazie alla sua esperienza, Vanessa ha avuto l’idea di diffondere i suoi piccoli segreti anche alle altre famiglie, che come la sua, hanno bisogno di semplici ed intimi momenti di qualità da trascorrere insieme.

“Cavoli a Merenda Kids” sono una serie di nuovi corsi di cucina, in Live Streaming

direttamente dalla cucina di Cavoli a Merenda, pensati per essere condivisi insieme ai

propri bambini, nipoti, figli di amici. Un nuovo modo di vivere la “riunione di famiglia”

in chiave ludico-didattica, con i piccoli di casa che, con la scusa di diventare piccoli chef,

acquisiranno importanti e preziosi benefici.

Imparare a cucinare la merenda, la cena o la colazione, insieme ai propri cari, sarà un momento speciale e unico, un piccolo progetto portato a termine insieme.

Ci saranno anche dei focus per gli adolescenti per renderli più sicuri e autonomi, imparando ad utilizzare in modo adeguato e sicuro gli utensili da cucina.

https://cavoliamerendakids.it/webinar-live-kids/

Franca Scotti