FOCUS ON LINE - RIVISTA N° 8, 29 novembre 2018

Turismo d’autore, In Italia

Ostuni: Fatuaria
Fatuaria è il paese dove le tartarughe battono in velocità le lepri e i topolini sconfiggono gli orchi

Oggi parliamo di Fatuaria, una masseria a trulli, cummerse e lamie sita nelle campagne di Ostuni, in piena Valle d'Itria.

Costruita nella prima metà dell'800, Fatuaria, originariamente, fu destinata a casa contadina con annessi depositi per il grano e la paglia, un palmento, le stalle per gli animali e jazzi e cortili per il ricovero dei cavalli. I terrazzamenti circostanti la masseria furono utilizzati, sin da principio, per la coltivazione della vite, dell'ulivo e del mandorlo, con orti, seminativi e alberi da frutta tipici della zona. Qui si produceva anche un miele molto profumato, grazie a rarissime piante di menta da fiore, ancora presenti.

Oggi, dopo un attento restauro da parte dei nuovi proprietari, Giuseppe D'Introno e Giulia Volpe, la masseria Fatuaria è diventata un raffinato hotel boutique con sei camere fra suites e junior suites ricavate in quelli che erano i vecchi ricoveri degli animali.

Arredate con originalità e cura, le stanze sono diverse l’una dall'altra: vari i pezzi di design, arte contemporanea, ma anche mobili e oggetti della vita contadina.

Dotate di tutti i confort e di ampi giardini privati, ad esclusivo utilizzo degli ospiti di ogni camera, le camere sono volutamente sprovviste del televisore per consentire un piacevole soggiorno a tutti coloro che qui vengono per rilassarsi e regalarsi momenti di assoluta tranquillità.

Gli ambienti centrali della masseria sono rimasti autentici, tutti in pietra, con pavimento in malta cementizia tirato a mano, arredati con pezzi unici e ricercati.

Nello jazzo grande, fra i centenari muretti a secco e il bosco, è stata posizionata la piscina, una pozza d’acqua salata di colore nero che si integra con il verde del prato e la roccia affiorante.

Il piccolo ristorante del Fatuaria si affaccia sulla corte dei carrubi dove durante la bella stagione viene servita la colazione e a sera la cena. Qui vengono ospitati piccoli matrimoni e feste di famiglia, organizzate come si faceva una volta.

La cucina è semplice, fatta di gusti tradizionali, di verdure raccolte direttamente nell’orto biologico e di prodotti genuini del territorio. Si può assaporare l’autenticità dei sapori attraverso le ricette della cuoca di famiglia, profumi che sanno di tradizione accompagnati da una selezione di vini pugliesi molto particolare.

Nell’antica aia, con vista sulla valle, prende forma ogni anno un appuntamento imperdibile: il Fatuaria Arena Festival: musica, libri e mostre di arte contemporanea sono i protagonisti delle sere d’estate in masseria.

Momenti unici, incontri inaspettati, in cui riscoprire il senso della bellezza e dove raccontare la Puglia. A bordo piscina si tengono gli eventi più importanti, quelli per i quali vale la pena esserci, in cui artisti di fama internazionale si esibiscono e trasformano le serate in qualcosa di unico e speciale.

Info: Fatuaria - contrada Satia 61, Ostuni (Br) - tel 3357047503 / 3383341234 - www.fatuaria.it.