FOCUS ON LINE - RIVISTA N° 10, 25 giugno 2014

Cultura e societĂ , Editoria e comunicazione

Bcs Group vince il Premio Rosa Camuna
Il Gruppo di Abbiategrasso si aggiudica il premio assegnato dalla Regione Lombardia

BCS Spa ottiene un ulteriore riconoscimento di assoluto valore, aggiudicandosi il Premio Rosa Camuna, assegnato dalla Giunta Regionale della Lombardia e consegnato dal Presidente della Regione Roberto Maroni.

Il Premio Rosa Camuna si ispira al simbolo della Regione Lombardia, ed è stato assegnato a Bcs S.p.A. per la categoria “Imprese e sviluppo Industriale”, per aver dato testimonianza della competenza tecnica e scientifica e della creatività lombarda sin dal 1943, anche grazie alla produzione della “243”, prima motofalciatrice semovente.

A ritirare il Premio era presente l’Ing. Fabrizio Castoldi, Presidente di Bcs Group S.p.A. Questo importante attestato - afferma l’Ing. Castoldi - è il frutto del nostro lavoro e della passione che io, la mia famiglia e tutti quelli che lavorano con noi, mettiamo da ormai 70 anni in quello che facciamo. Dalla produzione della prima motofalciatrice semovente siamo andati avanti, sempre all’insegna del progresso e della ricerca, per riuscire a creare prodotti sempre più innovativi ed efficaci.

La premiazione ufficiale è avvenuta il 29 maggio 2014, presso la sede della Regione Lombardia.

BCS SpA è una compagnia multinazionale leader nel settore della meccanizzazione. Progetta e costruisce macchine agricole e per manutenzione del verde, rappresentati dai marchi commerciali BCS (fondata nel 1943), FERRARI, PASQUALI, e macchine per la produzione di energia elettrica autonoma e per la saldatura mobile, rappresentati dal marchio MOSA.

BCS SpA può contare su tre stabilimenti di produzione in Italia (Abbiategrasso, Luzzara e Cusago) tutti certificati ISO 9001, e nel mondo è presente in tutti i continenti con distributori in oltre 100 Paesi e con sei filiali in Spagna, Portogallo, Francia, Germania, India e Cina.