FOCUS ON LINE - RIVISTA N° 1, 4 gennaio 2014

Cultura e società, Mostre

Roma, MACRO: PERCORSI NEL CONTEMPORANEO
L’esposizione è stata inaugurata il 19 dicembre 2013 in via Nizza 138 a Roma

Il Museo d’Arte Contemporanea Roma (MACRO) presenta, fino al 4 maggio 2014, PERCORSI NEL CONTEMPORANEO, allestimento inedito di un significativo nucleo di opere, circa 50, provenienti dalla propria collezione permanente.

La collezione, composta di 1264 opere, è in costante crescita grazie alla generosa collaborazione di partner quali Enel, UniCredit e MACROAMICI, che contribuiscono allo sviluppo del patrimonio museale attraverso donazioni e comodati.

Il percorso espositivo si sviluppa in un dialogo tra opere storiche e più recenti, attraverso sei sezioni per approfondire e sottolineare continuità e dialoghi tra le varie ricerche dei singoli artisti: All’origine della forma, Simboli e icone, Sperimentazioni segniche, Stimoli illusori, Identità e confini, Suggestioni urbane.

Le recenti donazioni di Enel, nell’ambito della partnership Enel Contemporanea/MACRO, saranno in mostra nel Foyer: il video Alone, parte integrante dell’opera Double Carousel with Zöllner Stripes di Carsten Höller (Enel Contemporanea 2011) e la maquette dell’installazione Are you really sure that a floor can’t also be a ceiling? di Bik Van der Pol (Enel Contemporanea 2010). Inoltre per la durata della mostra sarà visibile in Sala Cinema ogni mercoledì dalle 11.00 alle 18.00 il video documentario dell’allestimento a MACRO Testaccio dell’opera di Doug + Mike Starn, Big Bambù.

In mostra alcune opere della UniCredit Art Collection concesse in comodato da UniCredit, partner che ha portato nel 2010 alla realizzazione al MACRO della prima opera permanente a Roma di Daniel Buren, Danza tra triangoli e losanghe per tre colori. In PERCORSI NEL CONTEMPORANEO saranno esposte: Yael Bartana, Wild Seeds (2005); Jean Marc Bustamante, Villa Medici (2012); Armin Linke, Three Gorges Dam (1998); Adrian Paci, Back Home (2001); Perino & Vele, Closed for this week (2002); Grazia Toderi, Scala nera (2006).

Tra le opere entrate a far parte della collezione grazie alla partecipazione dell’Associazione MACROAMICI, sostenitrice d’eccezione delle attività del Museo: Domenico Bianchi, Senza titolo (2005); Nemanja Cvijanovi, Il Piedistallo della Patria (2009); Claire Fontaine, Dignity Before Bread (2011) e Marc Quinn, Waiting for Godot (2006).

L’esposizione si completa con una selezione di opere provenienti dalla Collezione del Museo, costituita dal nucleo storico e arricchita in anni recenti da comodati e donazioni di artisti, Archivi e Fondazioni.

Fra gli artisti in mostra: Claudio Abate, Carla Accardi, Franco Angeli, Marina Ballo Charmet, Mario Ballocco, Massimo Bartolini, Yael Bartana, Vasco Bendini, Domenico Bianchi, Gastone Biggi, Jean Marc Bustamante, Enrico Castellani, Mario Ceroli, Claire Fontaine, Ettore Colla, Pietro Consagra, Nemanja Cvijanovi, Leandro Erlich, Tano Festa, Piero Fogliati, Giorgio Griffa, Alfredo Jaar, Carsten Höller, Bice Lazzari, Armin Linke, Leoncillo, Sergio Lombardo, Marcello Maloberti, Titina Maselli, Fabio Mauri, Gastone Novelli, Adrian Paci, Achille Perilli, Perino & Vele, Marc Queen, Mimmo Rotella, Khalil Rabah, Michael Rovner, Antonio Sanfilippo, Grazia Toderi, Giulio Turcato.

Info: MACRO - via Nizza 138, piazza O. Giustiniani 4, Roma – tel  +3906671070400 - www.museomacro.org.