FOCUS ON LINE - RIVISTA N° 11, 4 dicembre 2013

Cultura e società, Mostre

Milano, Palazzo Marino: la Madonna di Foligno di Raffaello
Grazie a Eni e ai Musei Vaticani è possibile ammirare gratuitamente un’opera straordinaria

Per il sesto anno consecutivo, il Comune di Milano ed Eni proseguono la tradizione di esporre un unico capolavoro a Palazzo Marino, quest’anno in collaborazione con i Musei Vaticani.

Dopo l’esposizione di “Amore e Psiche”, che, nel 2012, è stata la mostra più visitata d’Italia, quest’anno, dal 28 novembre 2013 al 12 gennaio 2014, è possibile vedere la Madonna di Foligno di Raffaello, per la prima volta a Milano dai Musei Vaticani.

L’esposizione è pensata, anche quest’anno, per dare gratuitamente a un pubblico vasto ed eterogeneo la possibilità di approfondire la relazione con un’opera straordinaria; la mostra è infatti integrata da un’attenta attività didattica e di coinvolgimento – in sala, sul web e attraverso eventi di accompagnamento.

È sempre un’emozione ricevere a Palazzo Marino e offrire alla città opere d’arte dal valore inestimabile. Grazie alla collaborazione con Eni e con i grandi musei del mondo, per il sesto anno consecutivo si rinnova l’incontro con la cultura. – sottolinea il Sindaco Giuliano Pisapia – Cittadini, turisti, scolaresche, giovani, potranno ammirare gratuitamente la Madonna di Foligno di Raffaello, messa a disposizione dalla Pinacoteca Vaticana. L’opera rimarrà esposta nella Sala Alessi oltre un mese per dare la possibilità a tutti i visitatori, sempre più numerosi, di entrare in contatto con uno dei capolavori di Raffaello, uno dei più celebri pittori della storia.

I Musei Vaticani ci regalano la possibilità di ammirare un’opera bellissima - per armonia, bellezza, significato ed espressività - permettendoci un incontro ravvicinato con Raffaello, una delle più grandi stelle di tutto il firmamento artistico, insieme a pochi altri come Leonardo, Caravaggio, Michelangelo, Giotto. - ha commentato l’assessore alla Cultura Filippo Del Corno - Un’occasione speciale che il Comune, ancora una volta, è felice di offrire ai cittadini e ai sempre più numerosi turisti che la stanno scoprendo come una straordinaria città d’arte.

Capolavori protagonisti delle precedenti edizioni sono stati: La Conversione di Saulo di Caravaggio (dalla collezione Odescalchi); San Giovanni Battista di Leonardo da Vinci (2009), Donna allo specchio di Tiziano (2010), Adorazione dei pastori e San Giuseppe falegname di Georges de La Tour (2011) e Amore e Psiche stanti di Antonio Canova e Psyché et l’Amour di François Gérard (2012) (dal museo del Louvre).