FOCUS ON LINE - RIVISTA N° 11, 1 ottobre 2008

Cultura e società, Mostre

Cinque Terre: centro “Nikon for Parks” a Manarola
Inaugurato, primo in Italia, il Centro Multifunzionale Nikon del progetto patrocinato dal Ministero dell’Ambiente “Nikon for Parks”, cui seguiranno altri centri in alcuni Parchi Nazionali

Il Parco Nazionale delle Cinque Terre ha accolto con entusiasmo l´idea di ospitare il primo Centro Multifunzionale Nikon, nell’ambito del progetto “Nikon for Parks”, condividendo con il Ministero dell’Ambiente e Nital S.p.A. (distributore ufficiale per il mercato italiano del marchio Nikon), il comune impegno di fronte alle grandi sfide ecologiche come la conservazione della biodiversità. Un esempio di globalizzazione in positivo, perché crea una rete di comunicazione e di proposte per una fruizione sostenibile del paesaggio. Un progetto dinamico dove i protagonisti sono, non solo la fotografia - uno degli attributi indiscussi della nostra dimensione turistica - ma tutta una serie di servizi e attività che favoriscono la conoscenza del territorio, attraverso un approccio più consapevole. Nelle Cinque Terre si è assistito ad una graduale incorporazione dell´ambiente rurale e delle tipicità locali, nei valori del turismo fino a diventarne i principali elementi iconografici e di richiamo per gli odierni 2,5 milioni di visitatori l´anno: oggi la sfida dell´Ente Parco è di impedire che un´eccessiva pressione turistica soffochi questa unicità. Il ruolo svolto dalla fotografia in questo ambito diviene dunque cruciale perché possiede un potere di selezione culturale senza eguali: le immagini fotografiche e tutte le attività previste dal Centro, sono un efficace strumento per stimolare un senso etico del viaggio che sia scoperta dell´identità più profonda e al contempo della fragilità dei luoghi.

Il primo Centro Multifunzionale Nikon a Manarola, allestito al primo piano del Centro di Accoglienza Turistica della stazione di Manarola, provvede all’organizzazione di week-end sostenibili accompagnati da maestri della fotografia, messi a disposizione da Nikon, per avvicinarsi alla fotografia e vivere il Parco e di workshop riservati agli iscritti al Nikon Club all´interno dei Parchi, fornisce a nolo fotocamere e binocoli, permette di scaricare le immagini realizzate all’interno del parco su un cd rom.

Si concretizza così l’iniziativa inserita nel programma internazionale Countdown 2010 Save Biodiversity, patrocinata dal Ministero dell’Ambiente che ha visto l’immediata adesione della società Nital S.p.A., distributore ufficiale per il mercato italiano del marchio Nikon. Nikon entra così a pieno diritto nel network Countdown 2010, figurando tra i partners che si impegneranno, entro il 2010, alla abolizione di quelle che sono le principali cause della perdita della biodiversità, nonché a favorire l’implemento di strategie per il suo integrale ripristino.

Il progetto “Nikon for Parks” prevede di implementare il turismo sostenibile – fototurismo - nelle aree protette, sottoscrivendo di fatto la Countdown 2010 Declaration.

Progetti di questo genere rientrano a pieno nell’ambito delle Action Guide Lines recentemente approvate dalla casa giapponese, che invitano i membri, i fornitori e i distributori del gruppo Nikon a “partecipare attivamente ai programmi di protezione ambientale della società”, e che inoltre sviluppano, attualizzandole, le politiche adottate nel 1992 con l’approvazione del “Environmental Action Plan”, volto a minimizzare l’impatto della produzione e della distribuzione dei prodotti Nikon sull’ambiente. Nel 2006, inoltre, con il “Nikon Basic Policy for Green Procurement”, tutti i fornitori di Nikon sono stati obbligati ad eliminare dalle loro operazioni le sostanze fortemente inquinanti, secondo gli standard internazionali posti dalla U.E.: proprio nel rispetto di tale politica aziendale Nital S.p.A. ha concepito e presentato un progetto rivolto nello specifico ai Parchi Nazionali Italiani.

Il progetto “Nikon for Parks” incontra tutti gli obiettivi della Declaration Countdown 2010, essendo studiato e sviluppato in sinergia e supporto del Ministero dell’Ambiente e delle sue politiche, con l’obiettivo di incrementare la consapevolezza pubblica verso la conservazione della biodiversità attraverso lo sviluppo della filosofia dell’immagine, impegnandosi a promuovere la riduzione dell’impatto sui sistemi naturali.

L’iniziativa Nikon è stata accolta con plauso da Mr. Nik LopouKhine, Chair dell’IUCN (The World Conservation Union), e dal Head of Countdown2010 Secretariat. I vertici dell’IUCN hanno inoltre incoraggiato la possibilità che progetti analoghi a quello presentato da Nital s.p.a. per i Parchi italiani possano realizzarsi anche in altri paesi europei, sottolineando come il supporto di Nikon possa aprire un canale di comunicazione prezioso per mostrare la bellezza della biodiversità e incentivarne la sua tutela.

Nel corso dell’inaugurazione Aldo Cosentino, Direttore Generale Protezione della Natura e Tutela del Territorio del Ministero dell´Ambiente ha dichiarato: ho immediatamente pensato che il Parco Nazionale delle Cinque Terre fosse il luogo più adatto da cui partire perché in questo breve tratto di costa si ritrovano e riconoscono tutti gli obiettivi della Declaration Countdown 2010: salvaguardia e recupero della biodiversità e tutela delle tradizioni e della cultura materiale che nei secoli hanno creato questo inestimabile patrimonio naturale e culturale.

Ci riempie di orgoglio che coloro che amano catturare con le macchine fotografiche paesaggi e scorci naturali – ha dichiarato Franco Bonanini, presidente dell’Ente Parco Cinque Terre – possano trovare nel nostro parco un nuovo e importante punto di riferimento. Ma credo anche che questa struttura, e tutti i servizi e le attività che ad essa faranno capo, potrà raggiungere due obbiettivi fondamentali affinché l’imponente numero di visitatori che ogni anno affolla i nostri sentieri non finisca per soffocare l’autenticità di questo territorio: la destagionalizzazione e la capillarizzazione dei flussi turistici.

Il Centro Nikon avvicinerà ulteriormente il pubblico alle tradizioni di quest’area – ha sottolineato Valentino Bertolini, responsabile Marketing Nital S.p.A. – un corso, infatti, può essere un mezzo divertente e alternativo per far scoprire ai più giovani le antiche lavorazioni della terra e del vino. Crediamo insomma possa diventare il motore di una nuova forma di turismo sostenibile fotografico.

A conclusione dell’evento il presidente Franco Bonanini ha annunciato data e tema del primo workshop in programma: il prossimo 8 dicembre in occasione dell’accensione del presepe luminoso che domina la collina delle Tre Croci a Manarola.

Il progetto è stato coordinato dalla agenzia The Gate di Roma.

Ulteriori informazioni:www.parconazionale5terre.it e www.nital.it