FOCUS ON LINE - RIVISTA NĀ° 11, 1 ottobre 2008

Bellezza e Benessere, Bellezza

Tau-marin: un tagliando allo spazzolino
Una nuova e originale campagna di prevenzione orale promossa in 2.000 farmacie dal marchio Tau-marin in collaborazione con lĀ“Associazione Igienisti Dentali Italiani

Autunno, tempo di ... fare il tagliando. Non all´auto (ormai gli esodi vacanzieri sono alle spalle) ma a uno strumento fondamentale per la propria igiene orale: lo spazzolino.

Come sapere se è tutto ok, ovvero se le setole sono ancora in buono stato e quindi capaci di assicurare la migliore igiene orale? Recandosi in una delle 2.000 farmacie italiane (numero verde 800231210) o in più di 700 studi di igienisti dentali che, sostenendo  la campagna "Hai mai pensato di fare il tagliando al tuo spazzolino?" promossa su tutto il territorio nazionale dal marchio Tau-marin in collaborazione con l´Aidi (Associazione Igienisti Dentali Italiani), a partire da ottobre daranno la possibilità di verificare visivamente lo stato del proprio "attrezzo" e capire se è giunto il momento di cambiarlo oppure no.

In particolare, nelle farmacie aderenti all´iniziativa sarà esposto una comunicazione impattante che - riproducendo un semaforo - evidenzierà per immagini i tre possibili gradi di usura del proprio spazzolino: "luce verde" se le setole conservano ancora la forma e la rigidezza originali; "luce gialla" se invece iniziano ad apparire lievemente usurate nella parte superiore; "luce rossa" se hanno ormai esaurito il loro ciclo di vita, risultando all´occhio tanto consumate in punta quanto deformate nel fusto.

Cambiare lo spazzolino non appena le setole appaiono rovinate è importante esattamente come ricordare di lavarsi i denti tre volte al giorno, sottolinea al proposito la dottoressa Marialicie Boldi, presidente dell´Associazione Igienisti Dentali Italiani. Nell´ambito della prevenzione è utilissimo sensibilizzare il pubblico a porre maggiore attenzione nei confronti di quello che continua a essere il primo strumento dell´igiene orale. Strumento che, oltre a dover essere sostituito ai primi cenni di usura (e comunque almeno ogni 2-3 mesi), va anche utilizzato in modo corretto perché risulti davvero efficace nell´assicurare la pulizia dei denti e quindi la salute della bocca.

Ecco allora le regole di utilizzo suggerite dall´Aidi e ricordate anche nei depliant che saranno distribuiti in farmacia nei mesi di ottobre e novembre a ulteriore sostegno della campagna di prevenzione orale promossa da tau-marin: lo spazzolino va usato senza fretta (almeno 2 minuti a lavaggio) e senza troppa forza, con movimenti prima verticali e poi orizzontali; i movimenti verticali devono essere effettuati dall´alto in basso per i denti dell´arcata superiore; dal basso in alto per i denti dell´arcata inferiore. E sia sulla parte esterna sia su quella interna degli elementi; i movimenti orizzontali vanno invece eseguiti sulle superfici dei denti maggiormente dediti alla masticazione.

Oltre al regolare uso dello spazzolino nelle modalità appena descritte, aggiunge la dottoressa Boldi, nel materiale informativo viene poi suggerito il ricorso al filo interdentale e a uno sciacquo quotidiano con un collutorio per contrastare la formazione della placca batterica nel cavo orale. Due "buone abitudini" che non sono purtroppo ancora molto diffuse nel nostro Paese, ma che ci auguriamo questa campagna possa far scoprire agli italiani proprio come la necessità di fare regolarmente il tagliando al loro spazzolino.