Grandi Giardini Italiani celebra 25 anni di storia nel 2022 all’insegna dell’arte e della cultura

17/01/2022

Il network dei più bei giardini d’Italia festeggia i 25 anni dalla fondazione con gli Special Events 2022

Il 2022 di Grandi Giardini Italiani si annuncia all’insegna dell’arte e della cultura. Il network dei più bei giardini d’Italia celebrerà, infatti, i 25 anni dalla sua fondazione con un ricco palinsesto di mostre ed eventi speciali dedicati a tesori unici della bellezza d’Italia.

Il circuito green fu fondato nel 1997 da Judith Wade - lungimirante imprenditrice inglese - proprio con l’intento di supportare i proprietari dei più bei giardini in Italia, accompagnandoli con servizi di valorizzazione del patrimonio botanico e artistico, di cui sono custodi. Oggi Grandi Giardini Italiani rappresenta 146 giardini in 14 regioni.

“Fin dalla creazione, Grandi Giardini Italiani ha fatto conoscere l’Horticultural tourism in Italia - spiega Judith Wade, CEO di Grandi Giardini Italiani - una fonte di finanziamento per la manutenzione di questi straordinari beni culturali, che rappresentano il Made in Italy più famoso al mondo. L‘aumento di numero di visitatori si deve anche al crescente interesse da parte del pubblico per temi vicini alla natura, l’ambiente e il paesaggio. Nel 2019 sono stati registrati oltre 8 milioni di visitatori. Con il know how accumulato in 25 anni di lavoro nel settore, Grandi Giardini Italiani ha al suo attivo l’organizzazione di spettacoli, convegni e mostre. E per festeggiare i 25 anni prevediamo un nutrito programma di eventi.”

A segnare il debutto di questa nuova straordinaria stagione, le Giornate di Studi “Il Paradiso degli Inglesi nella Riviera Ligure. Storie, paesaggi e persone”, il 25 e 26 marzo 2022 a Villa Marigola a Lerici (SP). Il convegno, a cura di Associazione Amici di Villa Marigola con il supporto di Grandi Giardini Italiani, la direzione scientifica dell’architetto Maria Chiara Pozzana e il patrocinio di Regione Liguria e del Comune di Lerici, punta l’attenzione sull’incredibile patrimonio di parchi e residenze, creati da illustri personalità inglesi che, tra la seconda metà dell’Ottocento e la prima metà del Novecento, trovarono il loro eden in Liguria. Nel programma, oltre ai focus sui più bei monumenti verdi - dai Giardini Botanici Hanbury a Villa Piacenza Boccanegra, ai giardini di Villa della Pergola - la due giorni prevede uno straordinario approfondimento sui poeti d’Oltremanica che trovarono fonte di ispirazione nella natura della Riviera, a coronamento delle celebrazioni per i bicentenari delle scomparse di Keats e Shelley del 2021/2022.

Grande attesa anche per il libro “Grandi Giardini Italiani”, edito da Franco Maria Ricci. Il volume, firmato dalla scrittrice Delfina Rattazzi, è in uscita a marzo in due edizioni, in italiano e in inglese. Un libro d'arte in stile FMR con magnifiche foto, carta superfine e layout grafico raffinato, con la descrizione di 146 giardini. Il libro sarà un Ultimate Garden Book e sarà venduto nei bookshop dei maggiori musei internazionali.

Il consueto appuntamento per famiglie con la Caccia al Tesoro Botanico di Grandi Giardini Italiani si rinnoverà quest’anno con una venticinquesima edizione davvero speciale, il 18 aprile 2022. L’imperdibile Pasquetta verde, che permette a grandi e piccini di imparare giocando, tornerà finalmente in presenza, per festeggiare il Lunedì dell’Angelo, a contatto con la natura nei più bei parchi d’Italia. I bambini dai 6 ai 10 anni si divertiranno a scoprire i segreti delle piante e dell’ecologia e a scovare le sorprese del percorso, fino a conquistarsi, indizio dopo indizio, l’ambito certificato di “Piccolo Botanico”. Il “viaggio” di esplorazione prevede una serie di sfide di facile soluzione, seguendo le tappe indicate sull’avvincente mappa illustrata dalla disegnatrice Simona Zampa, che ha animato anche la grafica di una versione digitale della Caccia al Tesoro Botanico, accessibile dal sito www.grandigiardini.it

In estate sono previstele aperture speciali del Giardino di Villa Marigola a Lerici (La Spezia), organizzate dall’Associazione Amici di Villa Marigola, in collaborazione con Grandi Giardini Italiani. Il Giardino sarà accessibile dal 2 luglio al 28 agosto 2022 (escluse le seguenti date: 8, 9, 10, 14, 16 e 23 luglio, 27 agosto).

Dal 13 ottobre al 1° novembre 2022 è in programma la prima edizione della mostra “Le collezioni botaniche a Villa d’Este”, un evento che porterà nelle sale di Villa d’Este a Tivoli (Roma), residenza capolavoro del Rinascimento Italiano, e nel suo parco monumentale, Patrimonio dell’Umanità dell’Unesco, una straordinaria collezione botanica. Protagonista dell’edizione 2022, una selezione di sedici bonsai-capolavoro della raccolta del Crespi Bonsai Museum di Parabiago (Milano), esemplari che per la prima volta escono dal museo milanese per una mostra. Tra questi: un melo, un ginepro e un pino plurisecolari educati dai più famosi maestri bonsaisti cinesi e giapponesi, in dialogo ideale con le magnificenti pitture murarie delle sale. L’evento “Le collezioni botaniche a Villa d’Este. L’arte del bonsai” è organizzato in collaborazione con l’Istituto Villa Adriana e Villa d’Este, nell’ambito delle celebrazioni dell’Anno della Cultura Italia-Cina.

In questo anno speciale, il network dei più bei giardini d’Italia lancia anche la prima edizione del premio “La Rosa di platino dei Grandi Giardini Italiani”, come riconoscimento al merito dei migliori floral designer. Ogni anno, il comitato d’onore del premio inviterà i migliori maestri floreali d’Italia a esprimere il loro talento, cimentandosi su un tema individuato dall’organizzazione come filo conduttore. Il focus scelto per il 2022 è “Fiori e colori, da Rubens al Barocco” e sposa le grandi mostre evento del palinsesto culturale ligure 2022. Infatti, la “Rosa di platino dei Grandi Giardini Italiani 2022” si terrà a Villa Marigola di Lerici (La Spezia), ospiti dell’Associazione Amici di Villa Marigola Golfo dei Poeti, dal mercoledì 7 dicembre a domenica 11 dicembre 2022. Nei saloni di questa straordinaria residenza i tre professionisti incoronati Florist of the Year esporranno le loro opere, ispirate dal tema barocco. La mostra sarà aperta al pubblico.

Continua inoltre nel 2022 l’attività del network Gardens of Switzerland nata nel 2015 dal know how di Grandi Giardini Italiani per far conoscere al grande pubblico i più bei parchi nella vicina Svizzera, terra di magnifici giardini di proprietà pubblica, fiore all’occhiello del turismo elvetico (www.gardensofswitzerland.ch).

Dall’incontro tra amore per la natura e alto design, inoltre, è appena nata anche la collezione di orologi “Rado True x Great Gardens of the World” che per il 2022 celebra la partnership tra il brand di orologeria svizzera Rado e il network Great Gardens of the World creato da Grandi Giardini Italiani nel 2019. Great Gardens of the World conta circa 200 giardini in 27 paesi e vuole essere d’ispirazione per amanti dei giardini a livello internazionale (www.greatgardensoftheworld.com). La creazione di questa rete on-line è stata totalmente finanziata da Rado.

In fine, ma non ultima, una novità importante: per facilitare l’esperienza di scoperta dei giardini e prenotare visite e servizi ad hoc, Grandi Giardini Italiani mette a disposizione una innovativa biglietteria online, direttamente sul sito. Questo servizio permette di prenotare con un semplice click le visite e le iniziative speciali e di riservare i servizi esclusivi proposti dai giardini, come hotel nel verde e degustazioni in bar e ristoranti.

Per informazioni: www.grandigiardini.it