Ritmo, ironia e divertimento nel nuovo film di Umberto Carteni

Divorzio a Las Vegas con Giampaolo Morelli

  Cultura e società  

Tra gli interpreti Giampaolo Morelli, Andrea Delogu, Ricky Memphis, Gian Marco Tognazzi

Da una vacanza studio in America, in cui i due diciottenni Elena e Lorenzo si sposano per gioco sotto l’effetto del peyote, nasce una serie spassosa di eventi concatenati che tengono viva attenzione e umore per tutto il film.

Elena è diventata una giovane manager in ascesa in procinto di sposare un ricco finanziere, Lorenzo è un ghost writer per politici di qualsiasi schieramento.

Ma ecco la sorpresa: per sposarsi Elena deve ritornare in gran segreto a Las Vegas con Lorenzo e divorziare.

Una seccatura burocratica che si trasformerà invece in una grande avventura e nell’occasione per ritrovare se stessi.

Il regista nel cogliere l’originalità della vicenda sa anche tratteggiare uno spaccato di costume e della società attuale, protesa a carrierismo, apparenza, egoismo.

Come immaginabile, nel corso della vicenda, i sentimenti prevalgono, Elena si farà riconquistare dall’amore giovane, e dai ricordi, Lorenzo prevarrà sul promesso sposo e addirittura la gelida segretaria di Elena si farà travolgere dal simpatico Ricky Memphis.

Il tutto all’insegna della comicità e della leggerezza.

Insomma un’operazione davvero riuscita, anche grazie alle capacità innegabili degli interpreti, primo tra tutti Giampaolo Morelli.

Dice il regista: “Ho cercato di realizzare una commedia raffinata e non di maniera; i personaggi si muovono in ambienti che corrispondono loro e anche la fotografia non concede nulla alle “mode”. Abbiamo voluto avvolgere il pubblico in un’atmosfera di armonia, dando valore ai dettagli, come la colonna sonora, i costumi e le scenografie.

 Versione stampabile




Torna