Fino a giugno l´Asparago Bianco di Bassano DOP è il protagonista nei ristoranti del Gruppo Ristoratori Bassanesi

Asparagi e Vespaiolo entra nel clou

  Turismo d’autore  

La stagione dellAsparago Bianco DOP di Bassano sta scoppiando, tutti pronti ad “assaggiare” londa durto! Come si sa, lasparago per essere memorabile va mangiato entro 48 ore dalla raccolta, quindi sotto a chi tocca! Con il 19 marzo, giorno di san Giuseppe, a Bassano del Grappa si è aperto il periodo del turione, che dura tradizionalmente fino al 13 giugno, giorno di SantAntonio. A questa delizia dellenogastronomia, che nellarea del Consorzio di Tutela gode della Denominazione di Origine Protetta, il Gruppo Ristoratori Bassanesi dedica la rassegna A tavola con lAsparago Bianco di Bassano – Asparagi e Vespaiolo. Tre mesi per solleticare l’appetito con i manicaretti degli chef ma anche per fare scorpacciate di asparagi “alla bassanese”, cioè lessati ed accompagnati da uova sode a piacere, o di impareggiabili risotti agli asparagi quali solo in riva al Brenta si sanno preparare.

Da marzo, infatti, nei ristoranti del Gruppo Ristoratori tutti i giorni nel periodo della rassegna sarà possibile pranzare o cenare con piatti alla carta o menù degustazione, dai più semplici ed economici ai maggiormente elaborati, che avranno sempre come protagonista lAsparago Bianco di Bassano DOP. Oltre a ciò, a un calendario di serate “di gala”, espressamente dedicate al croccante germoglio e al Vespaiolo di Breganze DOC, vino bianco fresco e caratteristico, autoctono dellarea, che nello sponsale con il prelibato ortaggio bassanese trova il coronamento di un sogno d’amore.

 Versione stampabile




Torna